Giovanna Daniele



POESIA: La mia vita
E fu come espiare
Incorporee colpe
E fu come coprire
Il mare con un lembo
di felicità.
Sordo é il sole
Muto é il mare
È solo una folata di malinconia
la vita mia
Che attraversa ogni mio indugio
e trafila le insenature
dei miei orizzonti e confini
é lì che risiede la mia follia
il mio destino errante .
No ,non frantumerò i miei occhi
No ,non strapperò i veli dalla mia pelle .
Rinascerò vento dal mare . – 05/03/2017

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *